Mostra filtri

Visualizzazione di 1-18 di 345 risultati

Visualizzazione di 1-18 di 345 risultati

 

 

 il punto G

Il punto G è la zona erogena nella vagina anteriore. È bulboso e meno di un centimetro di diametro, ma può crescere più grande con la stimolazione. Tuttavia, queste osservazioni sono per lo più aneddotiche e non supportate da studi anatomici. Nonostante queste osservazioni, ci sono poche prove a sostegno dell’esistenza del punto G.

In passato, alle donne non era permesso discutere il punto. Tuttavia, grazie all’invenzione di Internet, la conoscenza è stata ampiamente diffusa. Oggi, le donne possono godere di una gamma più ampia di esperienze sessuali con i loro partner. In effetti, molte donne hanno scoperto che la stimolazione del puntoG può portare a un orgasmo più profondo. L’area è anche importante per innescare l’eiaculazione femminile, che è la scarica del fluido dalla vagina.Sebbene ci siano molte teorie sul punto G, la teoria secondo cui può causare l’orgasmo da un po ‘di tempo. Nel 1950, i ricercatori Ernst Grafenberg e Sandra Saint-Aime furono i primi a esplorare questa zona della vagina. Sebbene Grafenberg non abbia affermato di aver scoperto una zona specifica, i suoi esperimenti hanno indicato che questa posizione è sensibile alle carezze e alla penetrazione. Da allora l’imaging medico ha dimostrato che il punto g può causare orgasmo in alcune donne.

Trovare il punto  potrebbe non essere un compito facile se non sai dove trovarlo, ma con un po ‘di auto-esplorazione, lo troverai prima di quanto pensi. Il primo passo è allungare e rilassare il corpo. Una volta che sei a tuo agio, massaggia delicatamente l’apertura della tua vagina. Puoi anche inserire un giocattolo sessuale.